Filcams Cgil del Trentino

Contro tutte le precarietà

Vigilanza

COMUNICATO lavoratori settore Vigilanza

Leggiamo con stupore le affermazioni della giornalista F.P. che confonde le guardie giurate con le aziende che esercitano l’attività di vigilanza, sostenendo che i lavoratori sarebbero contrari al Regolamento emanato dal Questore, che, al contrario, con lo stesso, questi determina dei seri controlli sulle attività delle imprese, garantendo di fatto il rispetto normativo e di conseguenza maggiori garanzie contrattuali ai lavoratori.

“Vigilantes sul piede di guerra” è l’inizio dell’articolo e forse questa è l’unica affermazione che condividiamo dal momento che i lavoratori svolgono la loro prestazione lavorativa con l’ausilio delle armi. Allora, anche come cittadini, ci chiediamo se non sia giusto che l’Autorità competente sappia dove si trovano, durante la notte, persone armate. Dando ovviamente per scontato che, per il particolare servizio che svolgono, tali lavoratori siano sempre sottoposti ad un alto rischio, con necessità a loro volta di tutela. In servizio, le guardie particolari giurate, circolano da sole per le zone limitrofe della nostra città garantendo non solo l’integrità dei beni pubblici e privati, ma di fatto offrono un deterrente anche contro eventuali malintenzionati nei confronti dei privati cittadini là dove i tagli ai costi delle amministrazioni rendono rarefatti i controlli degli organi ufficiali preposti. Siamo altresì convinti che tale professione necessità di un riconoscimento, inoltre siamo in totale accordo quando si sostiene che non debbano esercitare di regola partecipazione diretta all’esercizio dei pubblici poteri, ma tant’è che il regolamento unico di pubblica sicurezza (T.U.L.P.S.) cita all’art. 139 che debbano aderire a tutte le richieste degli agenti di pubblica sicurezza. Anche gli obiettivi da tutelare, tipo gli enti pubblici, le scuole o i palazzi del potere, infine fanno sì che assuma rilevanza assoluta per la collettività e di conseguenza di chi si preoccupa di tutelarne gli interessi.

Ci chiediamo, dunque, posto che tutte le imprese sono soggette a norme vincolanti per l’esercizio della loro attività, quale sia la motivazione reale che spinga gli istituti di vigilanza a chiedere di poter gestire “autonomamente” i servizi delle guardie con relativi orari di lavoro e perché tacciano di fardello burocratico tali adempimenti che sono rivolti contemporaneamente alla tutela dei lavoratori, degli obiettivi e dei privati cittadini. Specialmente in questo periodo la sicurezza sul luogo di lavoro, deve essere una priorità assoluta, per contrastare il fenomeno delle morti bianche che sta dilagando proprio per la carenza del rispetto delle norme e delle soluzioni che tardano ad essere attuate per prevenire rischi e incidenti. Dunque un plauso al Questore da parte delle guardie particolare giurate, per prime, ma anche da parte di tutti i cittadini, se vorrà confermare con determinazione gli intenti che si è prefissato, sicurezza e professionalità, con l’emanazione del Regolamento e dunque esercitare i controlli necessari, per garantire l’incolumità di tutti i soggetti interessati dalla sua giurisdizione.

Se poi si vorrà mettere mani alla parte del T.U.L.P.S. che regola la funzione di guardia particolare giurata alla luce delle osservazioni degli istituti di vigilanza, si tenga conto dei rischi di quegli esseri umani che svolgono tali attività, riconoscendone la professionalità o, volendoli ridurre a “spaventapasseri”, quantomeno si specifichi (e lo si comunichi onestamente agli stessi operatori) analiticamente le funzioni e i compiti dei lavoratori privandoli delle inutili e pericolose armi.

La Filcams Cgil del Trentino – i delegati sindacali Vigilanza

Trento, 27 febbraio ’08

Annunci

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: