Filcams Cgil del Trentino

Contro tutte le precarietà

Cooperazione trentina nel mondo?

Il pubblico presente al convegno

Il pubblico presente al convegno

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. copia della lettera inviata ai giornali locali, da Luca Pelizzari, volontario in Argentina e Paraguay che ha partecipato, come relatore, alla riunione sulla cooperazione trentina “il filo di Arianna” di venerdì 26 settembre 2008 a Trento.

Al Giornale L’Adige e Il Trentino
Egregio Sig. Direttore

Un numeroso pubblico ha seguito l’incontro svoltosi venerdì 26 nella Sala rosa della Provincia con titolo:”Il filo d’Arianna:la cooperazione trentina in Sudamerica”.
Numerosi e ben documentati gli interventi dei relatori e precise le testimonianze da parte del pubblico su quella che mi permetto di definire “la vergogna della cooperazione trentina”.
Se poteva avere un senso mandare milioni di euro ai discendenti degli emigrati trentini in Sudamerica questo era l’efficacia dei progetti e l’affidabilità al centesimo del buon uso dei denari pubblici.
Questi due presupposti sono risultati totalmente assenti nella maggior parte degli investimenti fatti dalla PAT in Sudamerica.
Le testimonianze verbali,fotografiche e filmate portate in questa sede non hanno lasciato spazio a dubbi: decine di milioni di euro sono stati sperperati con un dilettantismo da incapaci o,nella peggiore delle ipotesi, con una malafede diabolica e ben studiata.
Nessuna delle “grandi opere” realizzate in Argentina e Paraguay funziona.
L’assistenza sociale verso i discendenti trentini è lacunosa e spesso discrezionale.
La contabilità dei soldi spesi si presta a dubbi e interpretazioni che forse solo la Guardia di Finanza o la Corte dei Conti potranno spiegare.
Ma ancor più delle tristi immagini che scorrevano sullo schermo,a stringere il cuore e a suscitare rabbia era la totale assenza dei politici di maggioranza e di opposizione nella sala.
Ma i padri e le madri di questa vergogna hanno nomi precisi:Innanzitutto l’Assessore Verde Iva Berasi che ha tradito il compito affidatole dagli elettori e dal suo partito.
E mi permetto una piccola polemica elettorale: è ridicolo e addirittura perfido inserire nelle proprie liste due extracomunitari,come hanno fatto i Verdi, per mostrare sensibilità verso queste persone e poi umiliare indios e poveri del Sudamerica sperperando denari che dovrebbero essere destinati al loro sviluppo come ha fatto il loro assessore Iva Berasi.
Vi è poi la responsabilità del Presidente Dellai che mai ha sollevato un dubbio, o mai ha posto un freno a questa scandalosa gestione.
E poi il grand commis della cooperazione trentina: Ciro Russo, la cui triste fama attraversa la storia della cooperazione trentina degli ultimi 15 anni. Una storia ,la sua, che solleva non pochi dubbi e incertezze sul “sistema” cooperazione da lui perseguito.
Dubbi che non paiono sfiorare gli amministratori trentini, come hanno dimostrato per l’ennesima volta venerdì sera, disertando in massa un incontro che li ha comunque inchiodati alle loro responsabilità ed agli errori commessi.
La ringrazio per l’attenzione

Luca Pelizzari
Brescia, 30 settembre 2008

Annunci

30 settembre 2008 - Posted by | Internazionale | , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: