Filcams Cgil del Trentino

Contro tutte le precarietà

Lettera aperta a Fisascat e Uiltucs

Cari compagni di viaggio, leggendo quanto pubblicato dalla stampa locale in risposta alla mia proposta di referendum non posso condividere il tentativo di descrivere una Filcams ambigua e rissosa a prescindere dai contenuti.
Prendo atto, anche se ad oggi non è arrivata nessuna lettera ufficiale, che Non volete sottrarvi al confronto con i lavoratori ma, per amor del vero, vorrei ricordarvi che noi abbiamo chiesto una cosa diversa. Vi abbiamo chiesto di accettare il voto certificato o il referendum fra i lavoratori e le lavoratrici, e che tale voto, fosse ritenuto vincolante per tutte e tre le organizzazioni sindacali.
Quindi non una semplice discussione ma la scelta di demandare in capo ai lavoratori e alle lavoratrici la decisione ultima sul CCNL e quindi accettare che siano loro a dirimere le differenze esistenti fra i tre sindacati.
Purtroppo i fatti sono diversi da come si vogliono dipingere, e quindi registriamo che in alcune grandi aziende, dal Sait alla Lidl, sono già state fatte le assemblee separate da parte Vostra.
Voi siete consapevoli che la categoria del commercio era considerata la categoria unitaria per eccellenza in quanto si era data delle regole e dei percorsi condivisi (votati assieme alla piattaforma), che Fisascat e Uiltucs hanno stracciato, assumendosi la grave responsabilità di rompere questa unità.
Questo strappo non è un incidente di percorso, ma è stato voluto e messo in pratica con l’obiettivo di isolare la Filcams e mandare un messaggio chiaro alla Cgil al tavolo confederale: o la Cgil capitola oppure sarà rottura e accordo separato.
Ma veniamo a noi, io mi chiedo cosa significa “nella chiarezza e senza polemiche”? Che come Filcams non dobbiamo dire che sono state introdotte le domeniche obbligatorie per tutti, che sul lavoro domenicale avete stravolto la piattaforma decisa unitariamente, che avete stracciato gli accordi unitari sulla gestione della trattativa, che sugli apprendisti si è introdotto il principio della restituzione dei diritti o che l’aumento salariale di 150,00 euro in 4 anni è pari al 2% con l’inflazione ISTAT che viaggia oltre il 4% e che questo comporta il fatto che si è accettato la riduzione dei salari per via contrattuale.
Inoltre per quanto riguarda la Cooperazione non si può negare che la Vostra firma separata ha costretto la Filcams, pur di salvaguardare la volontarietà del lavoro domenicale nella cooperazione e i permessi per gli apprendisti, a subire questo importo che è sotto il tasso di inflazione reale. Quindi se ambiguità e confusione ci sono queste non vengono sicuramente dalla Filcams Cgil del Trentino.
Infatti sulle domeniche la piattaforma era chiara: “si richiede di chiarire che le giornate di lavoro ordinarie sono da considerarsi dal lunedì al sabato. Le ore di lavoro prestate nel giorno di riposo settimanale (domenica) saranno retribuite con la maggiorazione del 30% per tutte le tipologie d’impiego, ………. fatte salve le condizioni di miglior favore.”
L’accordo separato prevede l’esatto opposto. Perché queste cose non dovremo dirle ai lavoratori e alle levoratrici?
Sul contratto provinciale siamo consapevoli che va recuperata una nuova unità di intenti e di azione e quindi ho già inviato ai segretari delle altre organizzazioni una richiesta di incontro fra le segreterie provinciali per cercare di trovare obiettivi unitari per il contratto provinciale e per la contrattazione aziendale
Ezio Casagranda – Segretario Generale Filcams Cgil del Trentino
Trento, 4 agosto 2008

Annunci

4 agosto 2008 - Posted by | Contratti | , , , ,

2 commenti »

  1. Caro Ezio credo che la tua richiesta sia normale,ma sono certo che è INUTILE la credibilità dei sopra indicati pseudo sindacati (di quali Raggirati lavoratori?) ,non possano essere credibili , visto come si sono genuflessi dinnanzi al governo e a tutte le associazioni padronali. RITENGO SOLO TEMPO PERSO , continua nel tuo IMPEGNO a nostro favore e piuttosto organizza il modo per far conoscere a tutti i lavoratori la loro politica di renderli sempre più poveri e con meno diritti.

    Commento di Valentino | 4 agosto 2008 | Rispondi

  2. Compagni , Buono ci siamo !!!!! e obbio che la Fisascat e Uiltcus che ha tradito , la base firmando il accordo dei lavoratori del commercio e cosi facendo, hanno stravolto, la piattaforme votata unitariamente.
    Sono contrario alla prosposta della filcams , di fare un referendum per consultare i lavoratori e come siamo fieri di essere un sindacato di lotta per iniziare cominciamo spiegando a NOSTRI COMPAGNI LAVORATORI questo e per fare “chiarezza”

    Che Filcams CGIL SI!!!!! Propone un referendum perche possiamo presentarci hai compagni lavoratori per spiegare,che No!!!!!!!!! abbiamo firmato il accordo perche diciamo ??????:

    NO !!!!!!! alla restituzione dei diritti degli apprendiste,
    NO!!!! al aumento salariale di 150 euro in 4anni ,pari al 2% quando la inflazione ISTAT e oltre il 4%
    NO !!!!! al lavoro domenicale obbligatori per tutti

    Di questa campagna de mobilitazione che porta avanti la Filcams ce la riposta che ci chiede la base di sentire che ancora oggi si possono sentire come lavoratori, tutelati nei suoi diritti di un sindacato come il di La CCGIL .
    La concertazione secondo il accordo che ha firmato gli altri sindacati , dimostrano che con la concertazione gli unici che perdono sono i lavoratori. QUESTO E il sindicato di Mercato che rapresnta UIL e CILs,

    La Filcams Cgil lotta perche la CGIL continue a essere un SINDICATO di lotta è solidario.

    Compagni siamo sicuro che la lotta sara dura !!!!!!!

    PERO ci motiva el fatto;” CHE IL POPOLO UNITO MAI SARA VINTO”
    “EL PUEBLO UNIDO JAMAS SERA VENCIDO”
    El Gaucho Omar

    Commento di Omar EL Gaucho | 4 agosto 2008 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: